DiVin Mangiando, quarta edizione della gara gastronomica e la premiazione

Divino Etrusco

Divin Mangiando la vincitrice

Iniziata la 15ma edizione di Divino Etrusco a Tarquinia dal 19 al 28 agosto, in una delle cittadine più belle del Lazio. La manifestazione ospita diverse cantine del territorio dove, attraverso gli stand a loro dedicati e i sommelier, si possono degustare i vini in accompagnamento a invitanti street food a disposizione dei partecipanti.

Sabato 19 agosto, nell’ambito del Divino Etrusco, si è tenuta la quarta edizione di Divin Mangiando la gara gastronomica organizzata da Vittoria Tassoni di Vittoria in Cucina e il comune di Tarquinia.

La gara è stata vinta da Joanna Dlawichowska, l’unica concorrente straniera, Joanna è polacca ma vive a Roma da tantissimi anni e il suo piatto di Pyzy, gnocchi ripieni di carne con un condimento di pancetta croccante, ha vinto per l’equilibrio dei sapori e delle consistenze. Un piatto veramente delizioso che ho assaggiato personalmente.

Cinque le proposte dei primi piatti presentati, molto diversi tra loro: i Pyzy, gnocchi ripieni di carne; Lasagnetta fritta con crema di ricotta e fiori di zucca; Pizzicotti alla reatina; Mezzelune alla mediterranea e Chitarrine con vongole e gorgonzola.

divin-mangiando-piattiI partecipanti alla gara, sono stati selezionati in base alla ricetta corredata da un piccolo racconto sul piatto e le origini dei prodotti usati e dalla selezione sono stati scelti i 5 partecipanti dilettanti. Le professioni spaziavano dalla medicina, al lavoro ministeriale, giornaliste insomma, tutto meno che cuoche professioniste e malgrado ciò il livello dei piatti è stato molto alto, mettendo in seria difficoltà i giudici che hanno faticato non poco a decretare la vincitrice.

La giuria era composta da Anna Moroni, Salvo Cravero, Anna Facchini, Maria Laura Nespica e Laura Voccia. La manifestazione è stata presentata da Cristiana Curri.

 

Divin Mangiando giuria

Anna Facchini, Laura Voccia, Anna Moroni, Vittoria Tassoni, Cristiana Curri, Maria Laura Nespica e Salvo Cravero

La serata di proclamazione si è svolta presso la suggestiva Piazza Titta Marini dove i giudici, gli sponsor e un ristretto numero di partecipanti, per via delle restrizioni come da decreto Covid, hanno gustato un assaggio di un primo piatto cucinato da uno dei giudici, lo chef Salvo Cravero.

In questa edizione di Divin Mangiando abbiamo partecipato anche noi alla gara gastronomica, con un piatto che raccoglieva le indicazioni del regolamento: un primo piatto originale, possibilmente di cucina regionale, con la filosofia di slow food tanto negli ingredienti locali quanto nella tecnica di preparazione e di presentazione. La nostra proposta sono stati i Pizzicotti alla reatina, un piatto che conoscevamo bene e che abbiamo già pubblicato. Semplice di origine contadina, un piatto di recupero dove si utilizzava la pasta lievita del pane da gettare  in acqua bollente, un po come per gli gnocchi, pizzicandola con le dita bagnate di olio. I Pizzicotti vengono conditi, poi, con un sugo semplice di aglio, olio, peperoncino, pomodori pelati, prezzemolo tritato e il pecorino di Rieti (il prodotto slow food) che conferisce al piatto la nota sapida e la marcia in più.

La gara

divin-mangiando-gara-in-cucina

 

 

 

 

Si è svolta presso l’associazione “Il Prezzemolino“, la scuola di cucina di Vittoria Tassoni, appena fuori Tarquinia in campagna. Vittoria ci ha ospitato aprendo la sua casa e la sua scuola a tutte noi, mettendo a disposizione se stessa e le sue infinite attrezzature con suo marito Sandro che pazientemente ha avuto cura di tutti i nostri bisogni.

L’attesa del giudizio

divin-mangiando-attesa

Dopo il gran fermento che ha accompagnato la preparazione dei piatti, abbiamo assemblato il piatto da fotografare, utilizzando le meravigliose ceramiche messe a disposizione da Vittoria del produttore Villeroy&Boch rappresentata da Luca Pietriniuno dei nostri sponsor.

divin-mangiando-attesa_2

In attesa del verdetto visitare Tarquina è stato doveroso! Addobbata a festa per il DiVino Etrusco era ancora più suggestiva e sotto il sole di agosto si è lasciata fotografare e apprezzare con i suoi, appena 3000 anni di storia. Tarquinia ha tutto: boschi, mare, campagna non c’è una stagione migliore, la si può visitare con lo stesso stupore tutto l’anno.

tarquinia

Certi che Vittoria si dedicherà presto alla prossima edizione, sempre più ricca di DiVin Mangiando, ringraziamo gli sponsor che hanno contribuito al successo della manifestazione:

Azienda Agricola Barucca, Broggi, Greensense, Muscari Tomajoli, Villeroy & Boch, Pasta Fanelli, Azienda agricola Vivaio 98.3, Brancato, Lions Club Tarquinia, Lamponi dei Monti Cimini, Olitar, Frantoio Presciuttini, Perle della Tuscia e Caffè Fantini.

 

 

 

Condividi
The following two tabs change content below.
Sono una foodblogger, mamma, moglie, impiegata. ..dove trovo la forza per fare tutto??? Negli occhi verdi di mio figlio! www.natosottoilcavoloblog.com e www.laziogourmand.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.