Fave, carciofi e piselli

fave piselli carciofi evi

Fave, carciofi e piselli, ovvero la primavera in tavola! E’ il loro tempo e fave, piselli, carciofi, cipollotti freschi sono nel loro pieno splendore. Seguiamo il ritmo delle stagioni per regalarci piatti con questi ingredienti che sono i legumi e le verdure primaverili per eccellenza e che possiamo preparare solo in questo periodo, quando sono tutti presenti  nei nostri mercati nello stesso momento… solo per un breve periodo! 

Lo sapevano bene i contadini delle nostre terre! Così ci hanno tramandato alcune ricette che sono veramente straordinarie, in tutta la loro freschezza e genuinità! Quella che oggi voglio farvi conoscere è tipica della campagna romana. Gli stessi ortaggi presenti nella “vignarola” che presto leggerete anche sulle pagine di LG, ma più leggera, senza soffritti e senza guanciale. Tutto a crudo e rigorosamente vegetariano, arricchito da  olio extravergine di oliva, di quello sincero, schietto! La ricetta dovrebbe avere le proprie origini nelle campagne dei Castelli Romani.

fave carciofi e piselli

– 200 g di fave romanesche sgranate

– 200 g di piselli freschi sgranati

– 2 carciofi romaneschi

– 1 cespo piccolo di lattuga 

– 1 cipollotto fresco

–  olio extravergine di oliva q.b

 – sale e pepe q.b.

–  1/2 bicchiere di acqua

Ingredienti per 4 persone

fave carciofi piselli lattuga cipollotti

Preparazione di fave carciofi e piselliortaggi primaverili in pentola

Preparare tutti i legumi e le verdure: “scafare” piselli e fave, lavare, togliere le foglie più esterne e dure insieme all’eventuale peluria e tagliare a spicchi i carciofi, lavare, asciugare e tagliare a listarelle la lattuga, affettare il cipollotto.
Mettere tutte le verdure e i legumi così preparati in un tegame di coccio, salare, pepare, aggiungere mezzo bicchiere di acqua e un giro di olio extravergine di oliva. Chiudere con il coperchio facendo cuocere a fuoco molto basso. Ogni tanto avere cura di mescolare. A cottura ultimata, togliere il coperchio e far cuocere ancora pochi minuti. 

fave carciofi e piselli

 

Piccole curiosità
Lo sapevate che i legumi erano talmente importanti per i Romani che molte famiglie illustri presero il nome proprio da loro? Un esempio? PISONI. deriva dai piselli (pisum) , FABII  dalle fave (faba), LENTULI da lenticchie (lens) e CICERONI … dai ceci (cicer)!

 

fave carciofi piselli fine

Condividi
The following two tabs change content below.
Appassionata di cucina e tradizioni curo le mie passioni su Lazio Gourmand e Chez Entity.

Ultimi post di elena castiglione (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *