CONFETTURA DI CILIEGIE DI SEZZE

confettura di ciliegie di Sezze 1

Dopo una giornata passata a Sezze, a casa di amici dalla grande ospitalità, sono tornata con un bel cestino di ciliegie rosse, mature e succose, che ho raccolte direttamente dall’albero.

Questi frutti sono deliziosi, peccato che si trovino per un periodo piuttosto breve, come fare per poterli assaporare più a lungo?
Trasformarli…. ecco allora la confettura di ciliegie di Sezze, il semifreddo, le ciliegie sotto spirito e il ciliegino, un liquore buonissimo!

Per fare la confettura di ciliege, l’ideale è lavorare la frutta poche ore dopo la raccolta, cosa non sempre possibile, una volta comprata però è meglio utilizzarla il prima possibile. L’aggiunta della mela, io ho usato la Granny Smith, serve a compensare la scarsità di pectina della ciliegia. L’aggiunta del limone serve ad attivare la pectina e quindi a consentire la gelificazione.

Per sterilizzare i barattoli ci sono vari metodi, ne riporto due.
Sterilizzazione in pentola
Lavare bene i barattoli, metterli in una pentola larga insieme ai coperchi e versare acqua fino a coprirli di almeno 2-3 cm. Portare a ebollizione e far bollire per circa 30 minuti. Estrarre i barattoli dalla pentola usando una pinza e metterli capovolti su un panno pulito, dopo capovolgerli in modo che evapori l’umidità residua.
Sterilizzazione nel forno a microonde
Mettere i barattoli, senza tappo, con all’interno acqua per circa un terzo, nel forno a microonde.
Avviare alla massima potenza per un paio di minuti, fino a ebollizione e poi procedere come per la sterilizzazione in pentola.

CONFETTURA DI CILIEGIE DI SEZZE

Ingredienti
Per la confettura
1000 g di ciliegie
600 g di zucchero
250 g di succo di mela
30 g di succo di limone
Per il succo di mela
500 g di mele Granny Smith (circa 2)
500 g di acqua

Procedimento
succo di mela
Lavare le mele, tagliarle in quarti senza sbucciarle e metterle in una pentola con l’acqua. Far bollire a fuoco moderato per 30 minuti. A fine cottura passare al chinoise (è un passino conico) premendo bene con il dorso di un cucchiaio, se si vuole un succo più chiaro si può filtrare nuovamente lasciando colare il liquido liberamente. Si può conservare in freezer e utilizzare, quando serve, cuocendolo insieme alla frutta dopo averlo fatto scongelare.
confettura
Dopo aver lavato e asciugato le ciliegie, snocciolarle e metterle in una pentola insieme allo zucchero, mescolare bene, coprire e mettere in frigorifero. Dopo un’ora circa portare a leggera ebollizione e poi far raffreddare per tutta la notte. Il mattino successivo mescolare le ciliegie con la mela già cotta e cuocere, mescolando spesso, fino a raggiungere la consistenza desiderata e unire il succo di limone. Per controllare la consistenza basterà mettere un cucchiaino di confettura su un piattino freddo, se scorre molto lentamente è pronta. Mettere subito nei barattoli di vetro sterilizzati ed asciutti , chiudere immediatamente con il coperchio, capovolgerle e lasciare raffreddare per creare il sottovuoto. E’ importante che i barattoli vengano chiusi prima che la temperatura della confettura si abbassi sotto agli 85°, Nel caso in cui la confettura si raffreddasse durante l’invasamento è meglio mettere i barattoli chiusi, per cinque minuti, nel forno a 100°.

Condividi
The following two tabs change content below.
Sono architetto insegnante e appassionata di arte e da sempre amo cucinare. http://mmmbuonissimo.blogspot.it/ http://www.laziogourmand.com

Ultimi post di candida de amicis (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *